La storia

Le api sono un amore e una tradizione di famiglia. Mio nonno mi raccontava che, nel lontano 1948, un giorno di primavera, uno sciame di api arrivò nel suo terreno. Lui lo ritenne un buon segno, soprattutto perché la guerra era finita da poco e le api – si dice - portano speranza. E di fatto scoprì che, grazie alla presenza delle api, la qualità e la quantità del raccolto nel frutteto era notevolmente migliorata. Questa esperienza lo portò a capire e costatare l’importanza delle api per la natura e, di conseguenza, per il genere umano. Da subito ha cercato di trattare le api nella maniera più naturale possibile, rispettando i loro ritmi e le loro esigenze: posizionando i vari sciami in arnie distanti le une dalle altre, in maniera tale che non potessero disturbarsi a vicenda.

Mio nonno trasmise la passione delle api a mio padre, gli trasmise anche tutte le tecniche e i segreti di una cura amorevole. Osservando i voli, i raccolti, l’organizzazione e la vita di queste creature, anche mio padre aveva capito che rispettare le api significa rispettare la natura e noi stessi. Nonostante il comunismo feroce che abbiamo avuto in Albania fino a tempi relativamente recenti, che ci impediva persino di tenere api ed altri animali, mio padre non si è sottratto a questa che ormai era divenuta una missione e, mettendo a rischio il proprio lavoro e persino la propria stessa libertà ha preferito proseguire l’attività nonostante i divieti. Le api erano ormai entrate anche nel suo Dna.

E io - che da piccolo ogni settimana accompagnavo mio papà all’alveare - ho a mia volta ereditato questa forte passione e imparato a trattare le api con amore, in maniera etica e a non stressarle con produzioni intensive e contro-natura.
Ho a mia volta capito che così facendo ciò posso, nel mio piccolo, contribuire al benessere dell’ambiente circostante.Questa tradizione l’ho importata in Italia, dove vivo felicemente da molti anni e porto avanti il sogno di mio nonno e di mio padre, cominciato da uno sciame arrivato, per fortuna, nel nostro terreno in Albania.

Ragione sociale
Alfred Gjergji
Via Fraschieri 1-15b 17100 Savona
P. I. 01706160098

Contatti

Scrivi una mailChiama

Photo - Site

Tavex

Art Director

Fabio Filiberti